Roberto De Bastiani

La sua storia.

IMG_1725palcocolor

Roberto De Bastiani è di origini ligure, nasce il 7 luglio del 1966 e cresce nei carruggi e nelle piazzette del centro storico di Chiavari alla quale dedica anche una simpaticissima e affettuosa ballata.
Appassionato fin da adolescente della canzone d’autore italiana e straniera, all’età di 13 anni inizia a scrivere le sue prime canzoni.
Attraverso l’ascolto attento e continuo cresce nel culto della canzone cantautoriale.

Schivo e riservato ascolta, suona e compone partecipando anche a manifestazioni locali, mettendo a frutto le esperienze maturate durante numerosi viaggi alla scoperta di importanti Festival Bretoni.
La chitarra dalla quale non si stacca mai, rappresenta il mezzo per fare amicizia, infatti negli anni della adolescenza nasce un forte legame con un altro chitarrista Enrico Negro di Torino con il quale si confronta spesso.

Accompagnato dalla sua chitarra racconta amori, viaggi e storie di vita vissuta.

Quasi tutti i lavori sono raccolti in un Diario gelosamente custodito.

Accompagnato dalla sua chitarra racconta amori, viaggi e storie di vita vissuta, spesso e volentieri utilizza il dialetto ligure componendo brani toccanti ed interessanti in particolar modo scritti negli anni 80 ma sempre attuali. Alcuni brani sono stati scritti dall’artista a fine anni “90 durante un periodo vissuto in una località della Val Graveglia, periodo che ha rappresentato un momento introspettivo e di maturazione personale. Quasi tutti i lavori sono raccolti in un Diario gelosamente custodito. Roberto De Bastiani utilizzava un metodo stenografico che ancora oggi usa per prendere appunti, per fissare idee, sensazioni e parole. E’ un fine conoscitore della pittura dell’800 ligure e dell’arte contemporanea.

Nell’estate del 2015 fa alcuni incontri decisamente importanti e le molte coincidenze fortuite lo convincono che è ora di riaprire il Diario e di condividere le proprie emozioni con le persone che amano la musica. Nascono così collaborazioni importanti con diversi musicisti fra cui il grande Armando Corsi che diventa il Direttore Artistico del suo primo cd “Risvolti” il rapporto di collaborazione si trasforma presto in una profonda amicizia. Ultimamente è stato protagonista, insieme ad altri noti cantautori, in alcuni concerti nell’ambito di un progetto socio-culturale presso le Case Circondariali di Marassi a Genova e a Chiavari.Ha partecipato come ospite al Concerto “Armando Corsi Live” presso il Teatrino San Nicola-San Rocco di Camogli organizzato dall’Associazione MN guitars e alla Serata Cantautori e Musicisti del Levante.

Per i giurati del Premio Tenco l’album Risvolti è tra i 50 migliori album usciti in Italia (autoprodotto) nel 2016.
E’ stato invitato a Laigueglia al Tenco Ascolta e alla nona edizione di Hello Frank “Notte Ol’ Blues Eyes” organizzato da Comune di Lumarzo, Regione Liguria e Muse Novae.
A fine agosto ha partecipato all’Expò Fontanabuona e Tigullio 2016.
E’ stato protagonista con altri illustri colleghi musicisti all’importante evento “Notte Oltre la Notte” al Teatro cantero di Chiavari il 22 ottobre per il Comitato “Verità per Giulio Regeni-Il Tigullio non dimentica” e Banco di Chiavari a favore della raccolta fondi per la costruzione di un centro culturale e sociale ad Arquata sul Tronto.
Ha ottenuto ottime recensioni su diverse riviste musicali quali Vinile, Estatica, Discoclub65, Fattitaliani, L’Isola che non c’era, Lineatrad, Made in Tigullio.

ASCOLTA

La sua voce calda e suadente tocca il cuore di chi l’ascolta.

CONTATTI